Logo Ecomuseo

VALTROMPIA - Clinclinì

Clinclinì è il titolo di uno spettacolo e di una installazione realizzati dall'Associazione Treatro Terre di Confine.
Il titolo dell’azione definisce le linee generali dell’intervento in quanto il personaggio immaginario “Clinclinì” appartiene alla vasta area delle leggende alpine che si raccontavano e che entrano di diritto nel filone della tradizione. La “fata” in questione è una piccola creatura che vive in una grotta e nelle sere d’estate suona melodie incantatrici al pianoforte: soltanto i bambini più attenti, che si mettono al limite del bosco, possono sentirle.
I due concetti che sottendono l’idea alla base di questo lavoro sono per l’appunto i suoni e i personaggi legati all’habitat del bosco. Suoni e personaggi che prendono rilievo nelle due forme del reale e del fantastico. Testimoni di oggi si mescolano alla fantasia e all’immaginazione di fatti leggendari mentre rumori reali si mescolano a suoni e a musiche evocative di suggestioni silvestri.
In un grande bosco, ricreato con la magia del teatro in uno spazio chiuso, i bambini ascoltano attraverso delle cuffie rumori, voci di uomini e donne che narrano, suoni della natura circostante, elementi catartici delle proprie paure per poi incontrare sulle tracce di Pollicino i personaggi (attori) che li condurranno nel mondo della fiaba. Paesaggi boschivi, piante gigantesche e luoghi particolarmente evocativi della Valle Trompia vengono presentati in una video-proiezione, che consentirà di portare il bambino dal bosco inventato al bosco reale e.... a nuovi incontri.
I due filoni della fiaba classica e della fiaba di tradizione si concretizzano negli angoli dello “Spazio praticabile”, sede dell’Associazione. Il primo coincide con la narrazione della fiaba dei fratelli Grimm “Il viaggio di Pollicino”, in cui il figlio di un boscaiolo riscatta la propria diversità superando con arguzia e furbizia una serie di prove che -attraverso un bosco metafora della vita- affronterà di volta in volta con successo per raggiungere poi il focolare domestico, lieto fine della sua maturazione. L’altro filone è caratterizzato dal mix, prettamente bresciano, di filastrocche, ninnananne, storielle di fate e donne dalle gambe caprine che vagano tra i nostri boschi. Tra queste narrazioni si colloca dunque la “Clinclinì”, testimonianza inedita raccontata qui per la prima volta.
I personaggi guida, elementi portanti delle storie, che appaiono nelle azioni teatrali e nelle immagini della video-proiezione sono: ‘l Shelvadeg (l’Uomo Selvatico), una sorta di essere primordiale che vive ai margini della società tra grotte e vegetazione incolta e che, nonostante si faccia vedere raramente, è buono e generoso; la donna con i piedi caprini, sempre bellissima e appariscente, che dopo aver ammaliato lascia immancabilmente una scia di terrore, mistero e distruzione; la fata, buona, solare, disponibile ad aiutare e piccola come un elfo, la quale vola e vive nel bosco; la vecchietta, depositaria di tutta la tradizione orale, che vive da sempre e non invecchia mai ed è l’archetipo dell’inizio di tanti racconti.
 

Un territorio, un patrimonio:

la Mappa di Comunita'

Contattaci

 
 
Ecomuseo-di-Valle-Trompia
logo-ecomuseo-regione

ECOMUSEO DI VALLE TROMPIA - LA MONTAGNA E L'INDUSTRIA
Complesso conventuale di Santa Maria degli Angeli - via San Francesco d'Assisi - 030 8337424  
Tutti i contenuti sono di proprietà della Comunità Montana di Valle Trompia © 2014,2015 - realizzazione uovodicolombo

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Cookies

I cookies sono piccoli file di testo che i siti visitati inviano al terminale dell'Utente, dove vengono memorizzati, per poi essere ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva.

Il Sito utilizza:

cookies di sessione utilizzati per la gestione del servizio di autenticazione strumentale all’accesso alle aree riservate del Sito; i cookies di autenticazione consentiranno la memorizzazione temporanea dell’username e della password scelti per l’accesso all’area riservata del Sito;
cookies analytics utilizzati per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli Utenti e su come gli stessi visitano il Sito; i cookies analytics consentono, tra l’altro, la raccolta e l’elaborazione dei dati di navigazione dell’Utente, tra cui gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli Utenti che si connettono al Sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l'orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, ed altri parametri relativi al sistema operativo e all'ambiente informatico dell'Utente; i dati sono raccolti all’unico fine di elaborare informazioni statistiche anonime sull'uso del Sito e per verificare il corretto funzionamento dello stesso; i dati di navigazione potrebbero essere utilizzati in vista dell’identificazione dell’Utente solo nel caso in cui ciò fosse necessario per l’accertamento di reati di natura informatica.
I cookies utilizzati dal Sito non consentono la raccolta di informazioni personali relative all’utente e si cancellano automaticamente con la chiusura del browser di navigazione.

L’Utente può scegliere di abilitare o disabilitare i cookies intervenendo sulle impostazioni del proprio browser di navigazione secondo le istruzioni rese disponibili dai relativi fornitori. La disabilitazione dei cookies di sessione comporterà l’impossibilità per l’Utente di autenticarsi in vista dell’accesso all’area riservata del Sito.